Drinks Krypton Solid

Il miglior whisky scozzese: guida all’acquisto e al confronto

Il miglior whisky scozzese è la bevanda nazionale e per i gaelici di questa regione è rappresentativo quasi quanto la loro tipica gonna o Silt, e non è da meno. È che il Whisky è un liquore ancestrale con molta personalità e con una denominazione di origine . Pertanto, è tempo di conoscere i migliori prodotti con la nostra guida specializzata , ci sono dettagli estremamente interessanti che ti sorprenderanno.

Vuoi sapere qual è il miglior whisky scozzese?

Ci sono 5 whisky scozzesi famosi in tutto il mondo che sicuramente non possono mancare nella tua casa. Ideale per ogni momento speciale , o semplicemente per goderselo durante un momento di relax .

Confronto tra i 5 migliori whisky scozzesi 2021

Laphroaig Single Malt Scotch Whisky

CARATTERISTICHE

Marca: Laphroaig
Tipo: Single Malt
Graduazione: 40º
Capacità: 70 CL

Aberfeldy Old Highland Single Malt 12 Anni

CARATTERISTICHE

Marca: Aberfeldy
Tipo: Single Malt
Graduazione: 40º
Capacità: 70 CL

Bowmore 18 anni Single Malt Scotch Whisky

CARATTERISTICHE

Marca: Bowmore
Tipo: Single Malt
Graduazione: 43º
Capacità: 70 CL

Glenfiddich 12 anni Single Malt Scotch Whisky

CARATTERISTICHE

Marca: Glenfiddich
Tipo: Single Malt
Graduazione: 40º
Capacità: 70 CL

Auchentoshan 12 anni Single Malt Scotch Whisky

CARATTERISTICHE

Marca: Auchentoshan
Tipo: Single Malt
Graduazione: 40º
Capacità: 70 CL

The Dalmore 12 - Whisky di malto scozzese

CARATTERISTICHE

Marca: The Dalmore
Tipo: Single Malt
Graduazione: 40º
Capacità: 70 CL

Qual è il miglior whisky scozzese? Questi sono i nostri preferiti

1.- Laphroaig Select Single Malt Scotch Whisky affumicato

 

Laphroaig Select Single Malt Scotch Whisky affumicato 40%, 700ml

 

È ideale da prendere da solo, con ghiaccio o combinato

Il Laphroaig Select Single Malt è uno Scotch Whisky brillante e dorato realizzato con un doppio processo di maturazione per 10 anni . Prima in botti di legno vecchie e poi in botti nuove di rovere americano.

È prodotto a Islay, una delle isole più meridionali al largo delle coste occidentali della Scozia.

Si consiglia di bere da solo o in un whisky on the rock. Anche se nessuno può criticarti se vuoi goderti un cocktail usandolo come base.

Per quanto riguarda le note di degustazione, è corposo. Al palato è dolce e con un finale profondo. Affumicato e speziato.

Al naso si percepisce il fumo della torba oltre a note di frutti rossi.
Con un finale morbido e lungo, con sensazioni floreali e di limone.

2.- Dalwhinnie Scotch Whisky

 

Dalwhinnie Scotch Whisky - 700 ml

 

Ideale per regali

Prodotto nelle mitiche Highlands o Highlands della Scozia, Dalwhinnie Whisky è un prodotto iconico con dettagli unici e accattivanti.

Con una maturità di 15 anni in rovere , ha un colore dorato con corpo morbido e leggero . Per quanto riguarda le note di degustazione, regala al palato sapori di miele di erica e vaniglia, agrumi e pane maltato.

Ha un naso ampio con note di erica e la tipica torba caratteristica del paese. Con un finale intenso, in cui è possibile evidenziare il fumo, senza perdere la sua dolcezza e il suo sapore di malto.

Per le sue caratteristiche si può portare da solo ed è l’ideale per condividere momenti gioiosi e vibranti.

3.- Johnnie Walker Black Scotch Whisky

 

Johnnie Walker - Black Label Scotch Whisky, 700 ml

 

Un whisky da condividere in ogni occasione

Il maestoso Johnnie Walker fa sentire la sua presenza con le sue indescrivibili note di degustazione di vaniglia, frutti di bosco e fumo .

Al palato è dolce con dettagli di uva passa, spezie e scorza d’arancia . Con un finale equilibrato e morbido, in cui si percepisce il fumo di torba e malto. Realizzato con l’unione di 30 diversi whisky di malto provenienti dai quattro punti cardinali della Scozia, così tutto il paese si percepisce in una bevanda.

Poiché è una miscela così diversificata di whisky single malt, puoi sperimentare sapori complessi e altamente distintivi. Il tutto con una scadenza minima di 12 anni. Ideale per adulti contemporanei che vogliono godersi un momento di relax.

4.- Whisky di malto scozzese con spalla di scimmia

 

Whisky di malto con spalla di scimmia, 70 cl

 

Ideale da mescolare o prendere da solo

Il Monkey Shoulder Blended è un whisky a denominazione di origine, poiché è il prodotto della combinazione di diversi appartenenti alla regione dello Speyside.

Realizzato interamente con malto d’orzo , riesce a presentare come note di degustazione vaniglia, orzo e caramello . Si percepiscono anche chiodi di garofano, burro e albicocca . Insieme ad un sapore affumicato che sorprende.

Al naso si percepiscono confettura, cacao e malto, che insieme a noce moscata e chiodi di garofano, gli donano esuberanza e grande dimensione. È quello che dovresti scegliere se ti piace la robustezza in una bevanda.

5.- Cardhu Gold Reserve Scotch Whisky s

 

Cardhu Gold Reserve Scotch Whisky, 700ml

 

Ideale da mescolare o prendere da solo

Il Cardhu Gold Reserve è un whisky ambrato dorato, un tono acquisito dai suoi molti anni di maturazione in alambicchi di rovere. Prodotto con puro malto scozzese , in particolare dalla valle del fiume Spey, che gli conferisce una denominazione di origine.

Ti permette una bevanda calda, pulita e setosa quindi è consigliato per brindisi e momenti conviviali che richiedono poca preparazione, poiché è perfetto da bere da solo.

Si distingue per le sue note di degustazione molto specifiche. Il suo aspetto al naso è di rovere tostato, mele caramellate al forno e spezie. Il suo carattere si fa sentire al palato con sentori di mela rossa, chiodi di garofano, noci e caramello.

Le migliori marche di whisky scozzesi

Se stai cercando informazioni sulle migliori marche di whisky scozzesi non cercare oltre, ecco i migliori in assoluto:

whisky johnnie walker

Johnnie Walker

È il più grande produttore di whisky scozzese al mondo , anche quello con la maggiore riserva di questo prodotto. Dal 1934 è fornitore della casa reale, garanzia che rimane fino ad oggi.

whisky macallan

Il Macallan

Dal 1824 The Macallan punta su sei pilastri che rendono il suo whisky unico e famoso in tutto il mondo . Tra questi l’utilizzo di piccoli alambicchi in rame che consentono un maggiore contatto con il liquido. Usano botti di rovere con le proprie caratteristiche che danno il sapore e il colore dei loro liquori. Pertanto, i suoi colori sono naturali ed estremamente attraenti.

whisky cardhu

Cardhu

Fin dalla sua nascita nel 1811, questo whisky prodotto da una donna ha mantenuto lo stesso carattere e sapore . L’utilizzo di acqua di sorgente addolcita dalla torba dona un tocco unico e insostituibile nei dettagli che arrivano al palato.

whisky Glenfiddich

Glenfiddich

Questa azienda familiare è stata creata nel 1887 ed è ancora di proprietà di quell’unica famiglia: Grant. Quindi continuano a sforzarsi di mantenere lo stile, le caratteristiche e la qualità di sempre , solo con miglioramenti che rendono questo whisky unico e sublime.

whisky Glenrothes

Glenrothes

Questa azienda unica ha dettagli che costituiscono un whisky scozzese unico . Ad esempio, l’acqua che usano proviene da sorgenti sulla loro proprietà. Con un processo di distillazione lenta, che assicura una migliore e più profonda pulizia dalle impurità e una percezione più delicata di aromi e sapori. Botti condite con sherry che permettono un sapore e un colore molto personali.

Il whisky di Ballantine

Ballantine’s

La famiglia Ballantine è una casa di distilleria dalla fine del 19° secolo, e la sua produzione appena iniziata, ha ricevuto il Royal Warrant dalla regina Vittoria, che conferisce esclusività e permette di rifornire la casa reale. Evidenziando così la qualità del tuo prodotto. Attualmente vende più di 200.000 bottiglie al giorno di uno dei migliori whisky scozzesi.

talisker di whisky

Talisker

Prodotto dallo stesso distillatore Cardhu, Talisker si vanta di essere un marchio con personalità sin dalla sua fondazione nel 1830 . Infatti, dal 1898, è stato tra i whisky più venduti del Regno Unito, il luogo di nascita di questa bevanda frizzante. È un whisky corposo, ideale per gli avventurieri e la cui distilleria si trova sull’isola di Skie sulle rive del Loch Harport.

Guida all’acquisto: quale whisky scozzese scegliere?

Esiste una grande varietà di whisky scozzesi differenziati per il luogo di origine , la base e la maturazione , tra gli altri elementi interessanti. Quindi è molto importante che tu sappia distinguerli, così saprai di seguito i dettagli che li rendono unici .

Tipi di whisky scozzesi

Esistono tre varietà base di whisky a seconda della sua base di produzione.

Whisky blended o blended, cos’è e cosa lo caratterizza?

A partire dal 1800, è apparsa questa innovazione, la combinazione di diversi whisky di malto e grano, per crearne uno con molta profondità e personalità . In alcuni casi diventa l’unione di fino a trenta e più tipi diversi di whisky.

Vengono maturati insieme in botti , per almeno tre anni in modo che si omogeneizzino e appaia un sapore unico e particolare e non sia una semplice miscela.

I Blended Scoth Whisky maturano durante il suddetto periodo. Tuttavia, le De luxe, oltre ad avere un rapporto di malto non inferiore al 60%, hanno anche l’invecchiamento più lungo in botti, che possono avere tra i 10 ei 20 anni.

Grain whisky o Single Grain Cos’è e cosa lo caratterizza?

Le caratteristiche di questo whisky scozzese hanno a che fare con un dettaglio che gli conferisce esclusività. Proviene da un’unica distilleria e da un solo tipo di grano , la sua base è non maltata, quindi hanno un sapore più neutro, morbido e solitamente sono meno dorati.

Tuttavia, per gli standard di tutto il whisky scozzese o irlandese, deve avere una porzione di malto d’orzo per dargli più corpo.

Single Malt Whisky o Single Malt Cos’è e cosa lo caratterizza?

Il Malt Whisky è la tendenza attuale, anche se è vero che anima la vita di molti da centinaia di anni. Prodotto da un’unica distilleria, utilizzando come base malto d’orzo o di segale, acqua e lievito .

Distillato generalmente in alambicchi di rame, e maturato o invecchiato in botti di rovere . Anche così, il loro sapore sarà diverso dalla regione in cui vengono prodotti poiché possono provenire da 6 luoghi o aree diverse.

Di cosa ha bisogno un whisky per essere considerato scozzese?

Come primo aspetto, un whisky per essere considerato scozzese deve essere prodotto solo in Scozia. È anche un dettaglio importante che la sua produzione sia completamente artigianale o naturale.

Si possono utilizzare solo cereali, lievito e acqua di sorgente e soprattutto caramello. Inoltre, la sua gradazione alcolica non deve essere inferiore a 40°.

Le botti non possono contenere più di 700 litri di prodotto e devono rimanere per un periodo non inferiore a tre anni . La maturazione, qualunque sia il tempo, deve avvenire anche in Scozia, in botti che precedentemente avrebbero contenuto bourbon.

Storia del whisky scozzese e alcune curiosità interessanti

Non potrai mai gustare un buon whisky se non conosci parte della sua storia e alcune curiosità che solo chi lo apprezza dovrebbe conoscere

Storia del whisky scozzese

La storia del whisky in Scozia è piena di misticismo e scienza, e la verità è che alcune antiche credenze sono servite a far apparire questo spettacolare liquore. Senza dubbio, penetra nell’anima, ed è per questo che è così desiderata nel mondo.

Sebbene le sue origini non siano certe, già dal I secolo dC alcuni tipi di alambicchi erano utilizzati per produrre alcuni liquori con caratteristiche simili. Tuttavia, fu solo alla fine del XV secolo che iniziò la sua grande storia. Il primo re di Scozia, Giacomo IV, permise la produzione di “aquavita”, come era conosciuto allora il whisky, al frate John Cor.

La verità è che per decenni non si trattava di uno sfruttamento o di una produzione su larga scala di whisky scozzese, ma a metà degli anni 1820 la produzione di questa meravigliosa eredità universale iniziò a risorgere. Né le guerre mondiali né la grande depressione gli hanno impedito di diventare il primo liquore al mondo che non fa distinzione tra sesso, colore o nazionalità . Un regalo dalla Scozia al mondo.

Come viene prodotto lo Scotch whisky

Fare whisky ha quattro elementi principali che gli permettono di distinguersi in base al modo in cui viene utilizzato.

La materia prima e il malto

I cereali devono essere di alta qualità. Vengono utilizzati principalmente cereali come orzo e mais.

Il malto si ottiene quando questi grani germinano fino a quando la radice raggiunge i due terzi della dimensione del seme. Le radici vengono rimosse e per uno o due mesi vengono lasciate asciugare, così appare l’enzima che trasformerà gli amidi in zucchero noto come diastasi. È utile anche perché è quello che darà il caratteristico sapore del malto e sarà vitale nel sapore del whisky.

Trasformazione degli amidi

Dopo aver polverizzato il chicco, viene aggiunta acqua per permettere la trasformazione degli amidi in zucchero e in modo che si trasformi poi in alcool. L’acqua non è una qualunque, è di sorgente segreta, la più pura per mantenere il sapore tipico della sua produzione

Processo di distillazione

Generalmente, dopo diverse fasi di distillazione, si ottiene un prodotto fino a 70° di alcol. In questo, non solo si ottiene la maggior quantità di alcol possibile, ma si eliminano eventuali impurità. Infine c’è l’ invecchiamento, che avviene principalmente attraverso botti di rovere, dove acquisiranno un profumo e un colore unici, caratteristici e naturali.

Regioni in cui viene prodotto il miglior whisky scozzese

Uno Scotch whisky può provenire da una delle cinque regioni della Scozia, a seconda di dove viene prodotto avrà le sue caratteristiche.

Le Highlands o Highland

Questi Whisky si distinguono per essere freschi e fruttati , con accenti di sale, mare e alghe. Questi ultimi aspetti tipici della tua zona.

Le pianure o pianure

Per quanto riguarda i whisky di questa zona, si distinguono per essere leggeri, complessi ed erbacei, per essere un po’ meno freddi degli altopiani.

Isole o cinque isole di whisky,

Queste famose isole di distillatori sviluppano whisky scozzesi con molta personalità. Si caratterizzano per essere torbidi e affumicati , con aromi di pepe e altre spezie.

La sponda del fiume Spey per quello che è noto come Spyside

I whisky più iconici della Scozia. Con il caratteristico sapore eccezionale del miele di erica , e le cui acque fluviali gli conferiscono una profondità molto personale.

Islay

Essendo delle Ebridi Interne, i loro whisky tendono ad essere caratterizzati dall’essere torbidi, salati, affumicati e con interessanti note agrumate.

Campbeltown.

Per quanto riguarda quest’area, si sta ancora una volta facendo parlare di sé per riavviare lo sviluppo dello Scotch whisky e per la sua tendenza ad essere fruttato, fresco e agrumato.

Curiosità molto interessanti sullo scotch whisky

Lo sapevate…

  • Quando si tratta di blended whisky, l’età rappresenta il liquore più giovane in quella miscela. Cioè, potresti avere oggetti fino a trent’anni lì dentro.
  • Il colore dipende molto dal tempo di fermentazione, dal tipo di rovere e da quanto bourbon è stato utilizzato per maturare prima di esso.
  • Un whisky non può mai essere considerato maturo nella sua bottiglia finale, quindi le sue condizioni non miglioreranno nel tempo dopo l’imbottigliamento.
  • Le bottiglie quadrate sembravano conservarlo meglio nei lunghi viaggi in nave. In questo modo sarebbero stati meglio impilati e più sicuri per l'”aquavita” per raggiungere la sua destinazione.
  • Per il tocco fumoso si usa la torba, che è un composto organico composto da alghe e muschio e che per molti sarebbe semplicemente fango. Estremamente importante nella sua caratteristica principale.
  • La parola Whisky è solo per i prodotti scozzesi. Gli irlandesi si leccano whisky, e da quest’ultima forma si chiamava ogni altro liquore con le stesse caratteristiche ma che non provenisse dalla Scozia.
  • In punto di morte, l’ultima cosa che il fondatore di Alcolisti Anonimi ha chiesto è stato un bicchierino di whisky.

Senza dubbio, il suo nome originale calza a pennello con “aquavita” perché rende felice chiunque lo assapori. Gustatela con equilibrio e vedrete che è la bevanda dei re.

Scopri i migliori Distillati Premium