Drinks Krypton Solid

Il miglior gin: tipologie, confronto e analisi

Lo sappiamo, ci sono così tante varianti di gin che sceglierne solo una come il miglior gin del mondo può essere difficile.

Tuttavia, vogliamo facilitarti la scelta presentandoti le migliori opzioni , dati e suggerimenti per scegliere un gin in base all’occasione e ai tuoi gusti.

Preparatevi dunque a sapere quali gin acquistare da gustare da soli , con ghiaccio o per preparare una bevanda squisita come un gin Martini o un gin tonic.

Vuoi sapere qual è il miglior gin?

Abbiamo selezionato i principali gin in commercio, alcuni insigniti dei premi che lo rendono il migliore ed altri per il loro successo tra i consumatori abituali. Una rapida occhiata.

Whitley Neill Lampone Gin

CARATTERISTICHE

Origine: Regno Unito
Tipo: London Gin
Graduazione: 43º
Capacità: 70 CL

Plymouth Original Ginevra

CARATTERISTICHE

Origine: Regno Unito
Tipo: London Gin
Graduazione: 41.2º
Capacità: 70 CL

Tanqueray Lovage Gin

CARATTERISTICHE

Origine Spagna
Tipo: London Gin
Graduazione: 47,3º
Capacità: 70 CL

Bombay Sapphire Gin

CARATTERISTICHE

Origine: Regno Unito
Tipo: London Gin
Laurea: 16.67º
Capacità: 100 CL

La Ginevra di Brockman

CARATTERISTICHE

Origine: Regno Unito
Tipo: London Gin
Graduazione: 40º
Capacità: 70 CL

Gordon's Distilled Gin Premium Pink

CARATTERISTICHE

Origine: Germania
Tipo: London Gin
Graduazione: 37,7º
Capacità: 70 CL

LA NOSTRA SELEZIONE DEI 5 MIGLIORI GINS

1.- Gin Premium Nordés: il miglior gin galiziano

 

Gin National Nordés Premium - 1 bottiglia da 1L

 

Ideale per regali

Il National Nordés Premium Gin è un gin galiziano al 100%, con un processo produttivo che si caratterizza per essere ben curato e lento. La base di questo gin è una porzione di uva Albariño, la stessa da cui si ottiene l’acquavite di vino.

Durante il processo, la ricetta viene sfumata con la macerazione di 11 botaniche naturali che sono responsabili della generazione del caratteristico aroma fresco e balsamico . Questo lo rende per molti il ​​miglior gin del mondo.

Degli 11 botanici naturali, 6 sono galiziani, si tratta di alloro, salvia, citronella, eucalipto, menta piperita e un’alga e, infine, salicornia.

Le caratteristiche speciali del Gin National Nordés Premium lo rendono un’opzione ideale per quelle occasioni in cui vuoi fare un buon regalo. È un gin per le celebrazioni, quindi, per le persone che amano celebrare ogni traguardo della loro vita.

Questo meraviglioso gin è trasparente alla vista, ed è completamente aromatico all’olfatto, sprigiona aromi delicati di frutta bianca, in perfetta armonia con note balsamiche di menta, alloro ed eucalipto. All’assaggio si possono assaporare note fresche e fruttate. È squisito. .

2.- Gin giapponese artigianale Roku: il miglior gin giapponese

 

Gin artigianale giapponese Roku, 43%, 700 ml

 

Ideale per sorprendere nelle celebrazioni

Se vuoi un buon gin artigianale, allora puoi considerare il Roku Japanese Artisan Gin come un’ottima opzione . Ha un aspetto luminoso e pulito che ti invita a goderti un pomeriggio contemplando la tranquillità e la quiete del tramonto.

Ha un sapore molto gradevole, e lascia un leggero tocco piccante alla fine. Con aromi agrumati di yuzu, note floreali e sentori di pepe sansho , questa bottiglia regalerà alla tua giornata un momento di piacere e relax.

Il Roku Japanese Artisan Gin è realizzato con sei botaniche giapponesi che vengono raccolte nelle diverse stazioni agricole, da cui il nome, perché “Roku” è sei in giapponese. Questi prodotti botanici sono: fiori e foglie di sakura, tè sensha, tè gyokuro, pepe sansho e pelle di yuzu.

I sei elementi botanici giapponesi sono combinati con otto botanici tradizionali del gin, stabilendo così un punto di differenza equilibrato ed esclusivo .

Alla vista, Roku Japanese Artisan Gin ha un colore trasparente e brillante. Il suo aroma sprigiona l’essenza del fiore di sakura e del tè sencha, risultando così dolce e floreale. Il suo sapore si può definire complesso, ha un perfetto equilibrio di sapori, grazie alle sue 14 specie botaniche.

3.- Monkey 47 : il miglior gin esotico

 

Monkey 47 Gin - 500ml

 

Gin-tonic ideale in un raffinato bicchiere a sfera di cristallo.

Monkey 47 Gin è il gin con più ingredienti nella sua ricetta. Ha 47 prodotti botanici, tutti provenienti dalla Foresta Nera, e nel suo processo vengono eseguite tre distillazioni, oltre alla macerazione che viene eseguita in tradizionali contenitori di argilla.

Tali caratteristiche particolari lo rendono un’opzione perfetta, che ti regalerà un’esperienza difficile da eguagliare. Combina infatti sentori di agrumi e frutti rossi, con note di peperone e fiori come il sambuco e il gelsomino.

È un gin che ti allontana dai sapori più comuni del gin , regalandoti un’esperienza unica grazie all’unione, in un’unica bottiglia, dell’esotismo dell’India, delle tradizioni britanniche e della natività della Foresta Nera.

Come le opzioni precedenti, questa si caratterizza per essere trasparente e brillante alla vista. Il suo profumo è complesso, con note mentolate e balsamiche, è floreale ed esotico di mirtilli. Alla fine c’è un amaro che evolve verso i frutti rossi molto dolcemente.

4.- Boe Gin Violet: il miglior gin con un tocco diverso

 

Gin Violetta Boe Gin - 700 ml

 

Ideale per Gin & Tonic diversi e distintivi

Boe Gin Violet Gin è un gin che viene definito delicato e sontuoso, dal sapore squisito, soprattutto per la preparazione di cocktail esotici e per godere delle sue caratteristiche che garantiscono un’esperienza positiva in ogni momento e occasione.

Tra le caratteristiche del processo di preparazione del Boe Gin Violet Gin, spiccano la macerazione del Boë Superior Gin con petali di viola e le tre distillazioni in alambicco di rame . Il risultato è una bevanda che racchiude la forza del gin.

I suoi ingredienti includono ginepro, coriandolo, cardamomo, angelica, mandorla, zenzero, radice di iris, corteccia di cassia, liquirizia, arancia, limone, bacche di Cubeb. Quindi, in questo gin erbe e spezie sono bilanciate per sapore e qualità .

Se vuoi gustare un Gin & Tonic diverso e distintivo, questa è la bevanda perfetta per te. È un gin elegante dal sapore leggero e delicato.

Il suo colore è viola, ed è molto attraente ed elegante. Il suo profumo è complesso, con note di lavanda, ribes nero e viola. Al palato si apprezza il gusto di ginepro, ribes nero e mela. Il finale è medio, mantenendo il sapore di ribes nero e mela. .

5.- Larios 12 Mediterranean Gin : il miglior gin versatile

 

Larios, 12 Gin Mediterraneo 40%, 700ml

 

Ideale da bere da solo, con ghiaccio o abbinato

Quando si parla di Larios 12 Mediterranean Gin, ci si riferisce a un gin di alto livello, la cui caratteristica più sorprendente alla vista è il suo aspetto brillante e cristallino. Ha un sapore rinfrescante che può essere gustato in un bicchiere con abbondante ghiaccio e accompagnato da tonica.

Grazie alla sua esotica combinazione di 12 specie botaniche naturali , che viene effettuata in 5 distillazioni, può essere considerato il miglior gin mediterraneo al mondo.

Tra gli ingredienti di Larios 12 Mediterranean Gin ci sono bacche di ginepro selvatico, coriandolo, noce moscata e radice di angelica, limone e arancia del Mediterraneo, mandarino clementino e mandarino mandarino, pompelmo e lime. E il tocco distintivo, il fiore d’arancio.

Le prime quattro distillazioni raggruppano gli ingredienti botanici per tipologia. Successivamente, viene effettuata la quinta distillazione con i fiori d’arancio , che genera come risultato un gin morbido ed evocativo al palato.

A prima vista è un gin dal caratteristico tono cristallino e brillante. Il suo aroma è di tocchi citrici di limone, arancia e mandarino e termina la sua nota più distintiva, che gli conferisce una personalità unica: i fiori d’arancio. Per quanto riguarda il sapore, al palato è morbido ed evocativo.

Il miglior gin London Gin e Old Tom Gin?

Prima di tutto, London Gin è secco . Viene utilizzato il metodo della distillazione continua, ottenendo gin con alcoli più puri e meno aromatici.

Gli aromi provengono esclusivamente dalla ridistillazione con piante naturali, e non possono contenere più di 0,1 g/litro di zucchero. Né può essere miscelato con i coloranti.

Mentre Old Tom Gin è uno stile di gin più classico , che è addolcito e cerca di ottenere più note vegetali per l’aromatizzazione.

E che gin consigliamo? Bene, ecco due consigli che consideriamo i migliori gin di ciascuno di questi tipi, ti piaceranno sicuramente:

No. 3 London Dry Gin Gin – 700 ml: il miglior London Gin gin

 

No. 3 London Dry Gin 46% Vol. 0,7L - 700 ml

 

Ideale per Martini Dry o Gin Tonic

Questo gin, di origine olandese, ha l’equilibrio più rinfrescante: ginepro, agrumi e spezie. L’unico gin che è stato premiato quattro volte come il miglior gin del mondo.

Questo gin fugge dalle stravaganze, il London Dry Gin No3 si distingue per il suo sapore tradizionale, dove il protagonista principale è il ginepro.

Oltre al ginepro, nella sua ricetta sono inclusi coriandolo e cardamomo, e solo 3 frutti sono inclusi: buccia d’arancia, pompelmo e radice di angelica.

Premiato nel 2019 nel Supreme Champion Spirit e nell’International Spirits Challenge. Nel 2012, 2013, 2015 e 2019 nel World’s Best Gin, con il vincitore del Trophy, lo rendono il miglior Gin di Londra

Il No. 3 London Dry Gin ha un aspetto traslucido

Vivo, fresco e nuovo, con un gratificante primo assaggio di ginepro.
Sapore caldo di cardamomo, accompagnato da note floreali e speziate, in primo piano. Un mazzetto di “scintilla completata con coriandolo e zenzero piccante”

Citadelle No Mistake Old Tom Gin : Miglior Old Tom Gin

 

Citadelle Gin No Mistake Old Tom, 50 cl - 500 ml

 

Ideale da servire con ghiaccio

Nato da una popolare ricetta del gin del XIX secolo, questo gin è maturato in botti per 3 o 4 mesi. È una miscela di Reserva Citadelle e zucchero invecchiato (che viene distillato in alambicchi di rame per la prima fase di caramellizzazione, poi parzialmente diluito e infine fatto fermentare).

Un superbo gin di origine francese, creato grazie all’esperienza del mastro distillatore che ha saputo affiancare alla Citadelle Réserve, selezionata per il suo aspetto floreale, dello zucchero di canna invecchiato e ottenere così la miscela ideale di tutti gli ingredienti: un perfetto abbinamento con il 46% di alcol.

Di colore ambrato vivo, al naso presenta aromi freschi e secchi di prodotti botanici, con lievi note di frutta, vaniglia, cannella, ginepro, mandorla, agrumi e semi di arancia dolce. Ha un sapore morbido e armonico di pepe, vaniglia, cannella piccante, mela, ginepro, scorza d’arancia e altre botaniche, tutte duttili e intense allo stesso tempo.

Cerchi qualcosa di speciale? Il miglior gin secondo altre classifiche

In DistilladosPremium.es non abbiamo voluto rimanere nella tipica lista dei migliori gin. In caso contrario, abbiamo lavorato per offrirti un confronto tra i migliori gin prodotti in Spagna e un altro confronto con i migliori gin premium. Non smettere di leggere i nostri consigli.

Le migliori marche di gin

Affinché tu possa fare una scelta migliore, ti presenteremo le migliori marche di gin a cui puoi accedere sul mercato.

Scopri di seguito le caratteristiche di ciascuno di questi marchi che sicuramente genereranno una buona esperienza per te:

Il miglior gin Tanqueray

Gin Tanqueray

È un gin londinese secco, viene prodotto per doppia distillazione , e nella seconda fase di distillazione vengono aggiunte piante botaniche. Il gin Tanqueray Flor de Sevilla , che è un omaggio alla città andalusa e senza dubbio il secondo miglior gin del marchio inglese.

Gin Tanqueray

Ha il miglior gin con un buon rapporto qualità prezzo , infatti è possibile trovare una bottiglia da 0,7 litri a 7 euro. Un gin Larios è perfetto per cocktail e cocktail, poiché è realizzato con ingredienti di alta qualità. È un’opzione classica.

Gin Beefeater

Senza dubbio, è un marchio di gin molto popolare che dovresti prendere in considerazione se vuoi goderti la qualità. È il gin con il miglior rapporto qualità-prezzo. I gin Beefeater hanno un sapore delicato e sono usati come ingrediente principale in molti cocktail .

Altri marchi importanti nel mondo di questo distillato e che hanno gin molto apprezzati sono:

Nordés

È un marchio nato e prodotto in Galizia, di categoria Premium, i creatori lo definiscono un Gin Galiziano Atlantico.

Nella sua realizzazione spiccano le piante selvatiche autoctone della Galizia e che i suoi botanici vengono macerati lentamente e secondo i cicli lunari.

Può essere classificato come un marchio d’avanguardia, che conserva il sapore del miglior gin classico. I loro prodotti possono essere gustati con solo ghiaccio, o con tonica.

Roku Gin

Al giorno d’oggi, i gin dolci e fruttati sono di moda, ma Roku ha avuto successo sul mercato per il suo prodotto premium a un prezzo accessibile, che lo rende il miglior gin prodotto in Giappone

Ha un sapore secco ma niente di forte , e il punto piccante molto sottile, insieme al finale ricco di sfumature, lo rendono un prodotto di alto livello.

È una delle migliori opzioni attualmente sul mercato, offre un’eccellente esperienza di consumo.

Plymouth

Un fatto molto importante su Plymouth è che è stato il primo ad essere specificato per nome in un libro quando è stato nominato il gin preferito per il Dry Martini in “Stuart’s Fancy Drinks and How to Mix Them” nel 1896.

La Plymouth Distillery produce tre varietà di gin con gradazione alcolica compresa tra il 40% e il 57% in volume.

Tutte le sue varianti sono basate su sette piante botaniche come ingredienti . È un marchio prestigioso di buon valore. Ti invitiamo a scoprire il miglior gin Plymouth.

Bombay

Potrebbe non essere il miglior gin, ma si caratterizza per la sua bottiglia di vetro azzurro con i lati appiattiti , nella quale è possibile vedere incisi gli ingredienti con cui viene aromatizzato. Ha un buon rapporto qualità prezzo. Un regalo perfetto.

Guida all’acquisto del miglior gin

Fattori per scegliere il miglior gin

Sono quattro i fattori o aspetti determinanti per una scelta corretta e opportuna. In questo segmento ti presenteremo ciascuno di questi fattori.

Tenerne conto ti permetterà di scegliere il gin migliore , dal sapore caratteristico che vorrai gustare da solo o in compagnia:

distillazioni

I primi sono i distillati. La bevanda avrà una qualità superiore o inferiore a seconda del numero di volte che è stata distillata. In questi processi vengono scartate le tossine che producono i postumi di una sbornia .

Il più consigliato è un marchio con almeno tre distillazioni, poiché è nella terza che la bevanda acquisisce una purezza sufficiente.

botanici

I botanicals sono i prodotti naturali che permettono di aromatizzare il gin nel distillato, e la loro selezione dipenderà dal fatto che si desideri un gin speziato , floreale o secco. Saper scegliere bene questi ingredienti è fondamentale per realizzare il miglior gin.

Danno anche il sapore, alcuni botanici comuni sono ginepro, radice di angelica, pompelmo, mirtilli, tra gli altri. In quelle classiche spiccano il sapore di ginepro e le note agrumate.

Il design della bottiglia

Il design è la presentazione del prodotto, che permette di sapere se si tratta di una bevanda premium o normale, ne influenza anche il prezzo e la qualità .

La capacità della bottiglia dipenderà anche dal design, le capacità più comuni sono 0,70 litri e 1 litro.

Il miglior gin ha bisogno di una bottiglia da abbinare.

La marca

Ogni marchio ha un tocco distintivo, in particolare i gin di marca premium e ultra-premium. Allo stesso modo, anche il prezzo dipenderà dalla marca.

Puoi scegliere tra i più economici o costosi , o quelli di prezzo medio, tutto dipenderà dall’uso che ne farai.

Cosa sono e qual è il miglior gin rosa ?

Il gin rosa è diventato popolare negli ultimi tempi. In effetti, la maggior parte dei marchi si è già registrata e ha lanciato la presentazione del gin rosa.

Alcuni acquisiscono questo colore perché sono fragola, mentre altri sono rosa perché nella preparazione sono stati inseriti ingredienti come ribes e lamponi. Il gin migliore e più venduto è il Whitley Neill Raspberry Gin , a base di lamponi.

Come bere il gin?

Se vuoi una migliore esperienza di consumo, è meglio servirlo molto freddo, non dovrebbe mai essere bevuto a temperatura ambiente. In effetti, tieni presente che più bassa è la temperatura, meno alcol sentirai.

Ecco perché è più gradevole quando è freddo , ed è più facile da bere. È anche importante combinare il gin con altri ingredienti per deliziosi cocktail.

Se lo prendi con un gin tonic, ricordati di aggiungere tre o quattro cubetti di ghiaccio grandi e consistenti. Idealmente, il bicchiere dovrebbe raffreddarsi bene.

Come conservare il gin?

Il miglior consiglio che possiamo darti è di conservare il gin ben refrigerato. Puoi conservarlo in frigorifero poiché non si congelerà a causa del suo livello di alcol.

Puoi tenerlo chiuso a tempo indeterminato , non ha una data di scadenza. Se l’avete aperto non avrete problemi neanche voi, ma con il tempo l’aroma svanirà.

Ci dispiace dirvi che il passare del tempo non lo renderà un gin migliore. A differenza del vino, il gin non invecchia in bottiglia, quindi dopo averlo aperto continuerà ad avere lo stesso sapore nel tempo. Basta chiudere bene il tappo e tenere la bottiglia al riparo dalla luce solare.

Storia e curiosità del gin

Il gin è stato scoperto per caso grazie alle sue applicazioni mediche. I primi a distillare bevande simili al gin furono i monaci italiani tra l’XI e il XII secolo . Si partiva infatti dai cereali e dal ginepro per ottenere soluzioni di tipo medicinale per la peste bubbonica.

Durante le guerre anglo-olandesi nei Paesi Bassi, i soldati britannici bevevano gin e così ottennero coraggio e coraggio, riuscirono anche ad alleviare il freddo, e lo chiamarono Dutch Courage, che fu poi importato nelle isole e così il consumo divenne popolare . In ogni angolo delle isole volevano prendere il tonico.

Guglielmo III d’Orange vietò il consumo di distillati non britannici, e questo non impedì agli inglesi di consumare gin ma fece invece crescere distillerie illegali. Alla fine il governo inglese ha dovuto creare una cultura diffusa del gin e regolamentare il consumo e la produzione.

Come si distilla il miglior gin?

Il gin può essere ottenuto dall’orzo o dai chicchi di segale e mais. Nella sua prima fase avviene la fermentazione del liquido , che viene gettato dai chicchi per essere distillato. Il risultato è un liquore aromatizzato alle bacche di ginepro.

Quindi, vengono aggiunti gli elementi che forniscono l’odore e la fragranza caratteristici del gin, a questo punto ogni produttore decide quali saranno i componenti e le erbe da aggiungere al liquore, che possono essere fiori di giglio, gusci di limone o arancia, tra gli altri.